Vanitas e Belen Rodriguez : la collezione 2014 di abiti sposa sensuali e provocanti

Provocanti, intriganti, creati per la seduzione: ecco gli abiti da sposa 2014 firmati Vanitas.

Ed a Vanitas si associa Belen Rodriguez, la bellisima argentina che ha prestato il suo scultoreo corpo per indossare questi sensuali modelli.

Disegnati dalla designer Maria Rosaria Cacciapuoti, si propongono di omaggiare passionalmente la silhouette femminile, come la stessa procacità di Belen ne diventa strumento di dimostrazione.

Dall’indole barocca, gli abiti da sposa si dilettano tra scivolate e sensuali linee (le quali lambiscono accattivamente il decollette ed il punto vita di ogni figura, sottolineandolo, modellandolo…) e tra strutturazione geometriche interessanti, che si appropriano di maliziosi giochi asimmetrici, innovando vaporosi ball gown e provocanti tagli a sirena.

I dettagli sono studiati fin nel minimo, con seducenti “vedo e non vedo” di macchiavelliche trasparenze a combinarsi con spacchi vertiginosi, profonde scollature e strategiche parti del corpo lasciate scoperte, il tutto quasi in bilico tra seduzione ed eccesso.

Non mancano abili drappeggi e preziosi ricami, mentre lo stile “tentatore” si destreggia tra volumi di balze, luccichii di strass e cristalli, leggiadria di piume ed immancabili bustier steccati.

Tessuti pregiati si avvicendano in un sottile gioco di stuzzicanti trasgressioni: non si possono esimere organze, sete e, naturalmente, pizzi, in una perfetta contrapposizione di innocenza e provocazione…

Un mood, poi, che si rimembra nella scelta di tonalità eburnee, dall’indiscusso candore.

Vanitas presenta una collezione dall’anima lussuosa ed opulenta, estremamente rococò: più che abiti da sposa, si dimostrano delle vere e proprie armi di seduzione, ideali per dominare la scena di un matrimonio in grande e piuttosto eccentrico.

Vuoi chiederci qualcosa sugli abiti o desideri trovare l'atelier più vicino a te? Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *