Gli abiti da sposa del monastero di Santa Rita da Cascia in Umbria : “l’atelier” di suor Maria Laura

Da qualche giorno circola una notizia piuttosto interessante per quanto concerne gli abiti da sposa: da un servizio del New York Time, si apprende di un atelier particolare, proprio presso il monastero di Santa Rita da Cascia in Umbria.

La storia di suor Maria Laura (ora monaca agostiniana di clausura, prima aveva frequentato una scuola di designer e poi aveva aperto una sartoria a Lucca) e delle sue consorelle, si estende a macchia d’olio per tutta Italia, da dove provengono le spose alla ricerca del loro abito dei sogni.

In un momento non proprio roseo per l’economia italiana, il poter mettere a disposizione la generosità di chi dona, per la felicità altrui, si è rivelato (e questo è proprio il caso di dirlo…) una benedizione del Signore.

Infatti al monastero (scherzosamente indicato come “l’atelier”) arrivano abiti da sposa in forma anonima (spediti, lasciati davanti al portone etc.), con una cadenza di circa dieci al mese.

Suor Maria Laura provvede a catalogarli ed ordinarli per taglia e modello (ora come ora ci sono circa un centinaio di modelli), per poi esporli in un salottino, dotato di specchio..

Un confortevole locale di prova, dove, appunto, le future spose da tutta Italia possono indossarli e rimirarsi, fino a trovare il capo che tanto cercano.

Ogni sposa è ben impressa nel cuore e nella mente di suor Maria Laura, la quale ne conosce la storia e le aspirazioni per poter consigliare al meglio…

Per cui, ecco colei preoccupata perché si sposa con rito civile in municipio, piuttosto che in chiesa; ancora, cosa consigliare ad una futura sposa incinta e di colei che, non vedente, chiede di scegliere in sua vece….

Non si pensi, comunque, ad un atelier in senso stretto: non si parla di creazioni alla moda, che fanno il verso al glamour ed al fashion, ma di capi donati al monastero e poi alle spose che li richiedono.

Ovviamente se si necessitano di modifiche, bisogna affidarsi alle proprie sarte; nonostante questo, trovare qui il vestito giusto è decisamente un grande aiuto per contenere le spese del matrimonio (in effetti, i dati confermano un aumento dei costi “nuziali” pari al 41%, in questi due anni…)

Dalla sartoria alla religione, suor Maria Laura indossa anche lei un’abito da sposa…. sì la sposa del Signore, pronta a consigliare coloro le quali si accingono al grande passo.

dal New York Times

 

Vuoi chiederci qualcosa sugli abiti o desideri trovare l'atelier più vicino a te? Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *