Giuseppe Papini : il classicismo moderno della collezione 2016 di abiti da sposa

Giuseppe Papini propone una collezione 2016 elegante e romantica in termini puramente contemporanei, anzi lo si potrebbe definire con l’ossimoro “classicismo moderno”.

L’atelier punta su uno stile sofisticato e ricercato, dove un glamour carismatico si avvale di geometrie ben delineate e sagaci, in cui si contempla un’evoluzione intrinseca ed estrinseca di quel design bridal senza tempo.

Il risultato finale è delicato nell’allure ed ipnotico nella sostanza, con canoni stilistici intramontabili resi attuali da una lavorazione sapiente ed attenta alle tendenze dell’anno venturo (primi tra tutti, vestiti da sposa la cui schiena viene lasciata sensualmente esposta a sguardi imperiosi).

La collezione 2016 si diletta con asimmetrie levigate e linee pure, la cui perizia sartoriale si evince dall’impiego di tessuti leggiadri accostati ad altri dalla struttura più consistente, creando un vortice enigmatico di contrasti romantici.

Ecco, quindi, l’impalpabile tulle (presente non solo liscio, ma anche ricamato a pois) che si avvicenda alla lucente pregiatezza del mikado oppure che si abbina alla diafana esteriorità del pizzo, perfetto per creare trasparenze ammalianti e giocose.

Quest’ultime, infatti, vengono impiegate anche in presenza di modelli in corto, creando la sottile illusione di una lunga gonna dagli esplicativi vedo e non vedo.

La concezione asimmetrica è dolcemente efficace nell’intraprendete volute e drappeggi esistenziali, definendo forme armoniose dal tacito crepitio moderno. anche in nome di balze, sovrapposizioni e plissettature.

Le silhouette più scivolate sono sontuose e seducenti, mentre languide si offrono di accarezzare l’intera figura femminile, sia con volumi importanti sia in presenza di squisite morbidezze.

I dettagli sono intraprendenti nella loro elegante performance, permettendo di traghettare l’immaginazione bridal da creazioni più minimal ad altre ricche di motivi e ricami energici ed insoliti, anche con lavorazioni laser effetto mesh.

Ed è il fiocco, con la sua parvenza e le sue applicazione, a rendersi fil rouge dell’intera collezione: un simbolo così femminile non poteva che impreziosire la sensuale esperienza di una schiena scoperta.

Il bianco è la nuance di riferimento, ideale per stilare il ribadito concetto contemporaneo dei nuovi abiti da sposa, ma anche per sottolinearne l’etereo romanticismo che li denota.

Giuseppe Papini 2016, insomma, conferma lo stile chiave del giorno più bello, ma ne realizza un nuovo design accattivante per future spose dall’animo seducentemente attuale e sempre al passo con la moda.

Vuoi chiederci qualcosa sugli abiti o desideri trovare l'atelier più vicino a te? Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Hai bisogno di consigli su questi prodotti:
scopri i nostri atelier selezionati

In provincia di Brescia

Atelier Collezioni La Sposa

Giuseppe Papini, Raimon Bundo, Victorio y Lucchino,

Scopri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *